Allergologo Cagliari

L'allergologo Cagliari Dr. Pinna offre consulenze specialistiche per malattie allergiche del respiro, della pelle, per allergie agli alimenti e per le intolleranze agli stessi alimenti. La sua attività è volta ad identificare le varie patologie ed i singoli allergeni responsabili ed di conseguenza desensibilizzare i pazienti e/o indicare la terapia più adatta.

  • Allergie respiratorie

    Esami e prick test per la diagnosi di allergie respiratorie. Patch test con tutti gli apteni responsabili di dermatite allergica da contatto. Visite immunologiche e allergologiche, anche pediatriche.

  • Allergie alimentari

    Si eseguono prick test per tutti i principali allergeni alimentari.

Contattaci o compila il modulo
070 485068
Vai al sito aziendale

 

Un approfondimento diagnostico in campo allergologico risulta necessario tutte le volte che ci si trovi in presenza di qualsiasi patologia respiratoria, dermatologica o gastrointestinale suggestiva di patogenesi allergica, soprattutto se esiste una storia familiare e/o personale che indirizzi verso tale gruppo di sindromi.

Le malattie allergiche sono molto comuni, sia nei giovani (inclusi bambini e adolescenti), che negli adulti (anche anziani). È importante una diagnosi precoce e corretta per poterle trattare in maniera efficace riducendo i sintomi e il disagio del paziente e prevedendo le reazioni gravi o le complicanze come l’asma bronchiale.

La visita prevede un primo momento di anamnesi in cui l’allergologo Cagliari, dialogando con il paziente e visionando eventuali esami medici svolti in precedenza, raccoglie informazioni circa la sua storia clinica e lo stile di vita.

Qualora fosse necessario il paziente potrebbe essere invitato a sottoporsi ad alcuni test. Ne sono un esempio: Prick test: mediante piccole punture nella parte interna del braccio il paziente entra a contatto con gli allergeni. Trascorsi venti minuti verranno osservati i punti dell’iniezione: la presenza di ponfi rossi e caldi indica la sensibilità all’allergene iniettato.

Test di provocazione. L’allergene viene applicato direttamente a livello oculare, nasale e bronchiale al fine di valutare la risposta dell’organismo.

Patch test. Sulla pelle del paziente verranno applicati cerotti con estratti allergizzanti e se ne valuteranno le reazioni.

Rast test o test di radio-allergo-assorbimento. Esame del sangue volto alla ricerca delle IgE, o immunoglobuline E, anticorpi specifici che si attivano contro un determinato allergene. Spirometria. Test che valuta la funziona respiratoria, può essere indicato qualora l’allergologo sospetti la presenza di una malattia bronchiale ostruttiva.